Close

Premi In/Architettura
Edizione 2020

Premiazione nazionale alla Biennale di Venezia

Celebriamo l'architettura italiana da 58 anni

“[…] I premi in/arch, oltre a segnalare, evidentemente, quegli architetti  che hanno compiuto un lavoro di sintesi e di risoluzione finale di tutte le componenti di forza nella componente ultima, cioè nell’opera d’arte, sono rivolti anche a premiare personalità politiche, funzionari di Enti, produttori, critici d’arte, istituti e imprese, cioè l’intera sfera di attività e di interessi, al centro della quale si pone il risultato artistico. E’ poi molto importante che anche i premi che sono destinati agli edifici, premino non solo l’architetto ideatore ma anche il committente e il costruttore […].”

– Giulio Carlo Argan, storico e critico d’arte.

Con queste parole Giulio Carlo Argan presentava nel 1962 la prima edizione dei Premi Nazionali IN/ARCH che, per trent’anni, hanno rivestito un ruolo di grande importanza nel dibattito architettonico italiano.

Solo tre anni prima, nel 1959, veniva fondato, grazie all’impegno ed all’intuizione di Bruno Zevi, l’Istituto Nazionale di Architettura, luogo di incontro tra le forze economiche e culturali del Paese che partecipano al processo edilizio, con lo scopo prioritario di sollecitare l’interesse della collettività cui è destinata la produzione architettonica.

Promuoviamo il valore dell'opera costruita

L’obiettivo dei Premi In/Architettura è quello di coniugare la valenza dell’idea progettuale con la qualità del prodotto finale, promuovendo il valore dell’opera costruita intesa come esito della partecipazione di soggetti diversi, testimonianza della attuale diffusa consapevolezza dell’importante ruolo che oggi riveste la qualità dell’architettura nel processo di rinascita delle nostre città. Di qui la scelta di premiare l’opera e i tre principali protagonisti che sono alla base della sua realizzazione: committente, progettista, costruttore.

Premiamo l'eccellenza italiana in architettura

L’istituto Nazionale di Architettura IN/ARCH e l’Associazione Costruttori Edili ANCE, in collaborazione con Archilovers, lanciano l’edizione 2020 con 20 Premi Regionali, assegnati in 9 eventi di premiazione locali, e Premi Nazionali assegnati dalla Giuria nazionale in una Cerimonia di Premiazione durante la Biennale di Architettura di Venezia. I Premi saranno assegnati agli interventi (singolo edificio o complesso di edifici) di nuova costruzione/riqualificazione che presentino le seguenti caratteristiche: siano ubicati in Italia, siano terminati nell’arco temporale compreso tra il 2014 e il 2020; siano stati realizzati da soggetti italiani.

Progettista, impresa e committenza

Per ciascuna categoria saranno premiati i tre principali soggetti che hanno contribuito alla realizzazione degli interventi: progettisti o studi di progettazione, imprese esecutrici, committenti.

– Premio al progettista
– Premio all’impresa di costruzione
– Premio alla committenza

Premio Regionale Sardegna

“…per questo motivo il sistema dei premi è anzitutto un sistema di denuncia, effettuato attraverso la messa in evidenza delle interrelazioni a monte, a livello di cause. …Per questo motivo non diciamo che stiamo distribuendo dei premi: diciamo che stiamo tracciando il panorama della condizione italiana attraverso le sue architetture.:”
Queste parole usate da Vincenzo Cabianca per presentare l’edizione del 1966 dei Premi IN/ARCH aiutano a cogliere alcuni aspetti importanti dei nuovi Premi Sardegna In/Architettura 2020. Un’occasione per effettuare una ricognizione delle “eccezioni”, delle architetture di qualità realizzate in Sardegna negli ultimi anni in un contesto generale di trasformazioni del territorio ancora molto, troppo desolante: questo è il primo risultato che vogliamo raggiungere con l’iniziativa dei premi. I Premi Sardegna In/Architettura 2020 proseguono la lunga tradizione dei premi In/Arch nati nel 1962 con una peculiarità unica in Italia: per la loro natura e la loro struttura i Premi In/Arch prima e i Premi In/Architettura oggi, hanno sempre affermano con chiarezza che la qualità di un’architettura non è circoscritta a questioni estetico-linguistiche, ma è l’esito di un processo complesso che coinvolge tutti i passaggi della filiera produttiva: domanda, esigenze, programma, norme, risorse, progetto, realizzazione, controllo, gestione, manutenzione.

Categorie dei premi

Per ogni premio sono premiati i tre principali soggetti che hanno contribuito alla realizzazione degli interventi: committenti, progettisti o studi di progettazione, imprese esecutrici.

Giuria Sardegna

Arch. Giuseppe Vallifuoco
IN/ARCH Sardegna

Arch. Salvatore Orani
ANCE Sardegna

Arch. Tiziana Campus
Federazione Regionale Ordini Architetti PPC Sardegna

Prof. Ing. Carlo Atzeni
Coordinatore corso di studi Scienze dell’Architettura, UNICA

Andrea De Eccher
Architetto

Premiazione regionale: MANIFATTURA TABACCHI Cagliari, nell'ambito del Festival dell'Architettura di Cagliari.
Date in via di definizione!

Condividi evento:

Share on facebook
Facebook
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on twitter
Twitter
Share on email
Email